ceramiche vietri sul mare, ceramica cassetta smalti antichi

Vai ai contenuti

Menu principale:

le origini

E' una storia lunga quella della famiglia Cassetta che, nelle terre di Vietri sul Mare, ha cominciato a produrre ceramica già nel sedicesimo secolo. E' una storia dal sapore antico la produzione di Biagio Cassetta che continua una tradizione fatta di pazienza, attese e oggetti unici. Biagio Cassetta ha bottega nella piazzetta antistante la chiesa parrocchiale dedicata a San Giovanni Battista, anzi il cancelletto d'ingresso in ferro battuto è attaccato al limite del muro confinante con l'Arciconfraternita del SS.Rosario. Come dire che il lavoro di Biagino (così per amici e conoscenti) non solo si svolge sotto la protezione celeste, ma è guardato a vista dai tre grandi pannelli che Renato Rossi nel 1931 realizzò per la facciata dell'Arciconfraternita  e dal grande tondo raffigurante San Giovanni Battista, anch'esso del Rossi, collocato al centro della settecentesca facciata della chiesa. Nel silenzio della sua piccola bottega Biagino Cassetta modella, compone smalti, decora, cuoce, depone su scaffali di ferro la sua produzione. Il fare successivo delle mani in modellazione o decorazione, continua nella produzione di patine antiche e antichizzanti, di smalti non aggressivi che ricoprono le superfici modulate degli oggetti o quelle piane delle riggiole in composizione di pannelli.In questa bottega in piazzetta San Giovanni dove il muoversi ha la limitatezza degli spazi, si ritrova ancora tutta l'atmosfera dell'antica fabbrica delle mani, dove il ceramista trasformava la sua quotidianità in una continua creazione di forme, di cromie, di decori. Non è alacre il pennello di Biagino nel tuffarsi con la punta schiomata nelle ciotoline dei liquidi colori, ma il gesto lento rivela riflessione, saggezza di bottega dove ogni gesto, ogni senso cromatico deve restare indelebile, immutato nella concezione del risultato finale. E' una storia di maestria artigianale che continua quella di Biagino Cassetta, erede di una dinastia di maestri maiolicari, che offrono alla chiesa parrocchiale il pregevole altare maggiore. Un patrimonio di saperi ceramici che Biagino ha già trasmesso ai figli Stefano, Alfonso e Mafalda, perchè una storia antica possa continuare a dare prodotti artigianali, che ancora parlano di ciò che una volta era ceramica autenticamente ed esclusivamente vietrese.
     
Vito Pinto

sculture- pezzi artistici-pezzi antichi
Torna ai contenuti | Torna al menu